WELCOME BACK SAILORS – TOURISMO

welcome back sailors

welcome back sailors

  WWNBB is very excited to bring you TourismoWelcome Back Sailors‘ sophomore album. “When we thought of Tourismo as title for our album, we realized that that was it! We started thinking about all the shows played after our first album came out; all the people we met, the dinners, toasts, situations–Tourismo was the perfect description for all that. It sounded good to put together the words “tour” and “tourism” (turismo in Italian): it describes movement, curiosity, relax, and at the same time it shows what we like the most: playing our music everywhere”. Three years after their debut, Welcome Back Sailors are back with a new album: eleven songs described by the band itself as purely pop; but these are for sure the most felt and immediate songs that the Italian duo has ever written. “These tracks slowly came to life during various sessions in our studio. The final track-list is a selection of the ones that are balanced enough to give the record uniformity and define Tourismo’s identity. While “Yes/Sun” (our first record) was instinctively recorded and mixed entirely by the two of us, for this second album we had the precious help of Andrea “Suri” Suriani at Alpha Dept Studio in Bologna, Italy”. It seems like Welcome Back Sailors’ classic synthetic sounds had found a new homogeneous wave. The main difference comparing this sophomore album to their debut is in the rhythmic choice, now more elaborated and less linear. But it’s the unique way Welcome Back Sailors manage to make their synthesizers play so visceral that still represents the band’s most striking feature, combining pop with soul and funk. “We can somehow say that our approach hasn’t changed; our songs are not pre-prepared, but instead they are a mix of more parts that share the same vision. Everything starts from a sound and the emotions that that single sound evokes, then we start thinking about what would happen adding more, and more. The whole thing is well represented by the cover: us in our own metaphoric universe of experiences, feelings, music, passion, and whatever surrounds us”.When talking about the influences behind Tourismo, Welcome Back Sailors start namedropping Grizzly Bear, SBTRTK, Sampha, Blood Orange, Beach House, The Radio Dept., Depthford Goth, Cascine Records e Mexican Summer, Millionyoung, Chad Valley, Kisses, Lone, Jessie Ware, James Blake, Disclosure, London Grammar, Young Galaxy… and they could go on and on, such is their love for music, which is the originating passion that translates what they listen into their unique sound. Tourismo is out now on 12″ vinyl, CD and digital. Below are the tour dates of the band.

WWNBB è felice di presentare Tourismo, il secondo lavoro di Welcome Back Sailors. «Quando ci è venuto in mente il titolo Tourismo non ci siamo fatti troppe domande, era quello giusto. Abbiamo pensato alle varie date in giro per l’Italia dopo l’uscita di Yes/Sun, a tutte le persone che abbiamo incontrato, alle situazioni, alle cene e ai brindisi… e in effetti la parola Tourismo ne era un riassunto perfetto. Unire semplicemente le parole “tour” e “turismo” ci suonava bene, spiegava una condizione di movimento, di curiosità, di relax, ma racchiudeva anche quello che più amiamo fare: suonare e portare ovunque la nostra musica». A tre anni dal debutto, i Welcome Back Sailors tornano con un nuovo album, una raccolta di undici canzoni che loro definiscono puramente Pop, e che rappresenta quanto di più immediato ed emozionante il duo emiliano abbia mai scritto. «I brani sono nati nel corso di varie sessioni nel nostro studio e hanno avuto una gestazione abbastanza lunga, molti sono stati accantonati quando si è trattato di decidere la tracklist. Abbiamo cercato di mediare tra l’eclettismo e un carattere più omogeneo, cercando di dare a Tourismo una propria identità. E mentre Yes/Sun era stato registrato e mixato tutto da noi, in maniera più istintiva, questa volta abbiamo ultimato la lavorazione del disco insieme ad Andrea “Suri” Suriani, all’Alpha Dept Studio di Bologna». È come se i classici suoni morbidi e sintetici dei Welcome Back Sailors avessero trovato una nuova forma, più equilibrata e compatta. Una delle differenze tecniche più evidenti rispetto al passato sta nelle scelte della sezione ritmica in ogni brano, più elaborata e meno lineare. Ma è il modo del tutto personale con cui i Welcome Back Sailors fanno suonare emotivi e viscerali i loro synth che rappresenta ancora il loro principale punto di forza, riuscendo a combinare la naturalezza pop con ampie dosi di soul e di funk. «Da un certo punto di vista, si potrebbe dire che il nostro approccio non è cambiato molto rispetto a Yes/Sun. Le nostre produzioni non sono studiate a tavolino, nascono dall’unione di due, cinque, dieci brani che compongono una visione di insieme. Ogni brano nasce da un costante flusso di suoni scaturiti dalle emozioni che gli stessi suoni ci trasmettono. Spesso è un singolo suono che ci spinge a iniziare, facendoci immaginare cosa succederebbe aggiungendone altri, e altri ancora. L’immagine che tiene assieme il tutto è racchiusa nella copertina del disco. Noi e il nostro universo, inteso in senso lato, come esperienze vissute, emozioni, dischi ascoltati, passioni e tutto quello che ci gira attorno». Sono molti i nomi che i Welcome Back Sailors citano quando devono elencare alcune delle loro ispirazioni dietro Tourismo: Grizzly Bear, SBTRTK, Sampha, Blood Orange, Beach House, The Radio Dept., Depthford Goth, i cataloghi di etichette come Cascine Records e Mexican Summer, Millionyoung, Chad Valley, Kisses, Lone, Jessie Ware, James Blake, Disclosure, London Grammar, Young Galaxy… e potrebbero continuare ancora, tale è il loro amore per la musica, la passione con cui tutti i loro ascolti vengono tradotti e confluiscono nel loro suono unico. Tourismo è disponibile da oggi su vinile 12 pollici, CD e download digitale. Qui di seguito le date del tour di Welcome Back Sailors.

banner-orizzontale-agg